AMPM Consulting

OLTRE LA GESTIONE DEI PROGETTI

POTENZIA LE TUE SOFT SKILL

Affinché i membri di un team di progetto lavorino bene, è necessario che essi si sentano parte della stessa squadra,  condividendo obiettivi, problemi e soluzioni. E’ compito quindi del Project Manager, quello di trasformare il proprio gruppo di lavoro in un team performante. 

I corsi proposti permettono la costruzione e la gestione di team performanti e sono rivolti a Manager, Project Manager, Team Leader e in generale a tutti coloro che sono interessasti alle competenze comportamentali: le soft skill.

Ormai è risaputo che la maggior parte del tempo impiegato dal Project Manager nella gestione dei progetti è dedicato a costituire, consolidare e potenziare le relazioni con gli stakeholder di progetto.

I rapporti umani rappresentano perciò l’asset principale grazie al quale vengono perseguiti gli scopi, assicurati i processi
produttivi e realizzati i prodotti del progetto. Influenzare le relazioni umane, affinché siano orientate a conseguire obiettivi condivisi e far crescere le persone e le aziende, afferisce ad un processo parallelo ai processi di PM, ovvero il processo di leadership.

L’esercizio di una leadership efficace, rappresenta per il Project Manager il viatico chiave per il successo nel lavoro. La leadership rappresenta, in tal modo, il fluidificante chiave non solo nell’ottica del risultato ma, in chiave strategica, per la salute e l’efficacia dell’esigenza di sviluppo dei contesti produttivi.

La leadership è perciò da considerarsi insita nelle relazioni umane in ambito professionale, coinvolgendo in ciò l’intero sistema dei rapporti professionali nell’espressione delle pratiche cosiddette “soft” tipiche di qualsiasi lavoro che si svolge in team. Il ruolo di project manager riserva all’esercizio della leadership le seguenti peculiarità:

  • Comunicazione
  • Decision Making
  • Problem Solving

In esito a quanto sopra il modello di formazione che ne è derivato può essere rappresentato attraverso tre
costrutti fondamentali della Leadership nel Project Manager, prototipico di una funzionale azione di gestione degli stakeholders e incremento di una visione strategica sui benefici “soft” della gestione dei progetti, quali
ad esempio le abilità relative al lavoro in team, il clima organizzativo, l’innovazione e la crescita individuale.
La leadership nel Project Management è perciò da considerarsi un processo sistematico che alimenta, spingendo, le attività operative, ad ogni livello ed in ogni momento dell’attività gestionale.

In ambito professionale, la formazione è da sempre stata considerata un elemento di valore strategico in
quanto, se da un lato è deputata alla trasmissione del sapere tecnico professionale ma anche della cultura e
dei valori organizzativi, dall’altro, è il punto di contatto dell’Organizzazione con il cambiamento, nonché luogo
di osmosi tra l’interno e l’esterno del contesto organizzativo. In quest’ottica, premessa necessaria per la
crescita e la formazione delle risorse umane di livello strategico (manager o prime linee), parallelamente
all’acquisizione di competenze e conoscenze tecnico professionali, è lo sviluppo di competenze relazionali
quali principalmente la leadership. Per agire modifiche nei cambiamenti dei professionisti a lavoro occorre
attivare risorse cognitive, emotive e “mettersi in gioco”. In tale contesto la “formazione esperienziale” risulta
particolarmente appropriata per quei ruoli lavorativi che richiedono l’apprendimento di competenze
relazionali necessarie a sviluppare, guidare e ispirare le persone. In tale ambito la presente offerta formativa
prevede l’utilizzo di metodologie attive di tipo esperienziale in setting formativi ampi, non convenzionali ed
all’aperto, ove il coinvolgimento del partecipante, oltre ad essere cognitivo, è di tipo fisico ed emozionale,
finalizzato ad operare apprendimenti duraturi e concreti, orientati al miglioramento del comportamento
manageriale tout court.

Contattaci, saremo felici di risponderti!